RIFLESSOLOGIA PLANTARE INT.

Le tipologie di Piedi

Stop alla Cellulite!

un nuovo formidabile trattamento per gli inestesismi della cellulite...

 

una meravigliosa post-tecnica di Massaggio Benessere che dà risultati notevoli dopo due settimane,

con tre incontri di seguito a settimana.

 

per info:

Naturopata

Guido Parente

333-8593007

guidoparente@alice.it

Riflessologia Plantare nell'Antichità

Riflessologia Plantare: Il posizionamento dei Chakra nel Piede

Riflessologia Plantare:

Il posizionamento dei  Chakra nel Piede



Guido Parente 
Naturopata e Riflessologo



Chakra è un termine sanscrito che significa "vortice" o "ruota" che indica il continuo ruotare di questi centri di energia nei nostri corpi sottili, infatti grazie a questi vortici, vi è la trasmissione di energia vitale o del prana ai diversi organi.

Spesso i Chakra vengono raffigurati con il fiore del Loto o come dei veri e propri vortici di luce.

Per quanto riguarda l'essere umano si è soliti distinguere sette corpi energetici o aure, o emanazioni.

I Chakra sono sistemi energetici che collegano queste emanazioni tra di loro e con la realtà esterna.

La vitalità e la salute stessa del corpo fisico, così come l'evoluzione personale sono in stretta connessione con il grado di armonia e di funzionalità dei chakra.

Tutti i chakra non sono sempre aperti, ma possono essere più o meno disarmonici, vale a dire possiamo avere un’alternanza di chakra aperti e chiusi, in armonia tra di loro.

Il Chakra chiuso non indica sempre una malattia, quanto una protezione.

Grazie alla sinergia con le Ghiandole endocrine è utile e di maggiore efficacia durante un trattamento di Riflessologia Plantare, nel localizzare e trattare i punti dei chakra sul piede umano.

 

1° Muladhara Chakra

È la radice dei Chakra. Il suo nome significa “base per l’Origine”.

Sul Corpo è situato nella regione pelvica, alla base della spina dorsale tra l’ano e i genitali (zona perianale).

Sul Piede, il punto riflesso è posizionato nella parte posteriore del calcagno, sul lato inferiore.

È un “magazzino” di energia ed è l’origine del destino, governa i plessi nervosi del coccige e del sacro.

È collegato all’elemento terra è collegato con i nostri istinti di sopravvivenza ed al nostro senso di realtà.

Le ghiandole endocrine associate, sono le gonadi (testicoli/ovaie)

Le zone di azione del chakra basale sono: sistema nervoso, ossa, colonna vertebrale, intestino crasso, gambe e piedi.

La pratica su questo Chakra porta stabilità.

 

2° Svadhistana Chakra

Significa “posto dell’origine del Sé”.

Sul corpo è situato nella regione pelvica, tra i genitali e il pube, all’altezza dell’ombelico.

Sul Piede, il punto riflesso è posizionato nell’intersezione tra lo scafoide ed il calcagno.

È responsabile della sessualità, regola e governa le funzioni digestive e intestinali e gli organi correlati; é associato alle gonadi, ai genitali, ai reni, ai surreni, al basso addome e ai sistemi circolatori.

Disturbi in caso di chakra chiuso, sono eiaculazione precoce nell’uomo e mancanza di raggiungimento dell’orgasmo nella donna, problematiche relative al flusso mestruale.

 La pratica su questo Chakra libera dai blocchi emotivi.

 

3° Manipura Chakra

Il terzo chakra in lingua sanscrita viene chiamato Manipura, che significa “città dei gioielli ”.

Esso é localizzato a livello del plesso solare ed é associato a fegato, diaframma, pancreas, duodeno, cistifellea, stomaco, milza, la parte alta dell’intestino e a tutte le funzioni metaboliche e vegetative, si occupa di tutte le trasformazioni nel corpo.

Sul Piede, il punto riflesso è posizionato nella zona delle vertebre, dietro l’osso cuneiforme, nel punto d’incontro con l’osso scafoide.

Dal punto di vista psicosomatico la sua funzione più importante é relativa al Karma, all’affermazione personale ed all’esercizio del potere individuale rispetto al sociale ed all’ambiente in generale, io decido!

La pratica su questo Chakra facilita metabolismo, digestione, assimilazione ed eliminazione.

 

4° Anahata Chakra

Significa “suono non conosciuto”.

Il Chakra del cuore é collocato sullo sterno, all’ incirca all’altezza della linea mediana orizzontale dei seni.

Sul Piede, il punto riflesso è posizionato sulla giuntura della testa distale del primo metatarso con la prima falange del primo dito.

E’ il chakra dei sentimenti.

Questo centro energetico é associato al cuore, ai polmoni, al timo, agli arti superiori, apparato respiratorio, alla circolazione e al sistema linfatico ed immunitario,le braccia e le mani.

Le patologia connesse al suo squilibrio sono asma, ipertensione arteriosa, patologie cardiache, patologie polmonari, ulcere gastriche.

La pratica su questo Chakra fa fiorire l’amore, la tenerezza e la compassione.

 

5° Vishuddi Chakra

Significa “purificante”.

È situato in corrispondenza della gola.

Sul Piede, il punto riflesso è posizionato a metà della prima falange.

È un fiume d’aria che sempre fluisce, regola e governa i polmoni ed i gangli cervicale e le funzioni correlate a questi organi, correlato anche alla tiroide, alle paratiroidi, alle corde vocali e alle orecchie.

Se chiuso, può causare asma, allergie, stanchezza, anemia, laringite, mal di gola e problemi mestruali.

La pratica su questo Chakra purifica, rivitalizza, dà energia e creatività.

 

6° Ajna Chakra

Significa “potere dell’intelligenza”.

Il sesto Chakra é localizzato al centro della fronte, circa due dita al di sopra della radice del naso, tra le sopracciglia.

È il terzo occhio.

Sul Piede, il punto riflesso è posizionato nella giuntura tra la prima e la seconda falange.

Questo chakra é collegato alla ghiandola pituitaria, al controllo del sistema ormonale, al cervelletto, occhi, naso, orecchie.

Se chiuso, può causare attacchi di emicrania e stati differenziati di ansia.

La pratica su questo Chakra aiuta a ragionare e ad analizzare.

 

7° Sahasrara Chakra

Significa “cerchio dell’estasi”. Chacra della Corona o Loto dai 1000 petali.

Il settimo Chakra e’ localizzato al vertice del cranio, alla sommità, nella zona del bregma (fontanella).

Sul Piede, il punto riflesso è posizionato sulla parte superiore del primo dito.

Regola e governa la corteccia cerebrale, il sistema nervoso centrale, i tessuti, gli organi ed i ritmi dell’intero organismo.

La pratica su questo Chakra porta pace e contentezza


©2017 Guido Parente. SIAE 2017. All rights reserved

Mappe dei piedi